domenica 16 novembre 2014

Sformatini di Patate con Prosciutto Cotto, Zucchine e Formaggio Le Gruyère DOP per #noiCHEESEamo


Eccomi qui con la seconda ricetta per il contest indetto dal blog Peperoni e Patate in collaborazione con i Formaggi della Svizzera (siamo alla 3° edizione!).
Come vi ho spiegato nel post della prima ricetta realizzata con il formaggio Emmenthaler DOP, il tema centrale di questo contest è quello di realizzare 2 ricette "del cuore", cioè che ci sono particolarmente care e/o ci ricordano qualcosa della nostra infazia, utilizzando un formaggio a scelta tra l'Emmentaler DOP e Le Gruyère DOP.

Per questa seconda ed ultima proposta ho scelto di realizzare degli Sformatini di Patate con Prosciutto Cotto (light), zucchine e formaggio Le Gruyère DOP.
Il formaggio Le Gruyère DOP si differenzia dall'Emmentaler DOP perchè il primo NON ha i buchi mentre il secondo sì ed inoltre il Gruyère DOP deve la sua finezza e il suo gusto così caratteristico all'utilizzo di latte crudo di prima qualità, proveniente da mucche nutrite di erba in estate e di fieno in inverno e all'abilità dei maestri caseari e degli stagionatori.

Perchè ho scelto questa ricetta? Quando ero piccola mia madre mi lasciava a casa dei miei nonni mentre lei andava a lavorare e io quasi tutti i giorni pranzavo lì. Come vi ho già raccontato, mio nonno era quello che preparava i piatti più ricchi e i dolci per le feste ma quotidianamente quella che stava sempre ai fornelli era la mia cara nonna Leda, che oggi ha 81 anni e che grazie a Dio gode di buona salute.
Lei preparava (e lo prepara tutt'oggi) un buonissimo "gattò", ovvero lo sformato di patate (in palermitano si dice così) e ci metteva sempre gli stessi ingredienti all'interno: ragù con piselli, fette di melanzane fritte, uova sode a fettine, prosciutto cotto e formaggio o mozzarella.
Il suo "gattò" era ed è sempre unico, ricco ed inimitabile, io però oggi ho voluto creare una mia variante sicuramente più leggera e digeribile. Dedico ovviamente a lei questa mia ricetta, perchè le voglio un bene infinito ed è la mia seconda mamma.


INGREDIENTI (PER 8 SFORMATINI):
-4 patate grandi bio
-4 fette prosciutto cotto light
-1/2 zucchina
-3 cucchiai olio extra vergine d'oliva bio
-4 cucchiai IMPAN Ariosto
-1 pizzico Insaporitore per Patate Ariosto
-sale q.b.

PREPARAZIONE:
In una pentola capiente mettetevi le patate lavate e con tutta la buccia, aggiungete circa 2 cucchiai di sale e portate a bollore. Abbassate la fiamma e fate cuocere finchè le patate sono cotte (circa 40-45 minuti). Scolatele e lasciatele raffreddare, quindi spellate e mettetele nello schiacciapatate o nel passapomodoro e riducetele in una purea molto fine. Regolate di sale, aggiungete circa 2 cucchiai di olio e.v.o. ed un pizzico di Insaporitore per Patate. Amalgamate bene il tutto con le mani. Prendete degli stampini monouso in alluminio, oleateli bene e spolverizzateli con IMPAN (o pangrattato).
Posizionatevi sopra uno strato di patata e all'interno mettete uno strato di zucchine, uno di formaggio, uno di prosciutto cotto ed infine chiudete con un altro strato di patata. Oleate con i polpastrelli e spolverizzate nuovamente con IMPAN (o pangrattato). Ripetete l'operazione con tutti gli stampini, quindi infornate a 200°C per 30 minuti circa o comunque finchè si sarà formata una crosticina dorata. Uscite dal forno e lasciate raffreddare prima di capovolgere e servire.





BUON APPETITO! ;)

14 commenti:

Alessia PolverediSogni ha detto...

che deliziosi questi antipasti, hanno un aspetto perfetto mi piacerebbe riprodurli, seguirò senza dubbio questa tua ricetta! e buona fortuna per il contest! kiss

Rosy Eurocontest ha detto...

Hai preparato un antipasto delizioso con ingredienti che mi piacciono molto come il formaggio Le Gruyère DOP. Grazie preparerò senz'altro per i miei cari questa specialità!

daniela64 ha detto...

Sfiziosissimi e con una bellissima presentazione i tuoi sformatini . Un saluto, Daniela.

andreea manoliu ha detto...

Molto sfiziosi questi sformati ! Buon proseguimento di giornata !

marina farris ha detto...

In bocca al lupo per il contest,hai preparato una ricetta molto sfiziosa,chissà che bontà...

Maria Felicia V. ha detto...

Io sono a dieta e tu infierisci...
Aspetto delizioso, una via di mezzo tra il gateau e i crocchè di patate...ma arricchiti dal gruyère :-)

Asiul Cat ha detto...

Non conoscevo la differenza tra emmental e gruyère.Grazie.
Ora veniamo a questi deliziosissimi sformatuni di patate.
La presentazione è deliziosa e invitano ad essere divorati in un solo boccone. Sei stata bravissima, sembra un piatto internazionale.

Immacolata Cuorvo ha detto...

Complimenti per questi sformatini, davvero ottimi e con una presentazione bellissima. Devo assolutamente riproporli a cena per i miei 2 uomini di casa...ma li trovo adatti anche per un buffet , per una serata tra amici

Maria Caligiuri ha detto...

troppo carini e sicuramente buonissimi *_*

Graziella Di Chiano ha detto...

Che delizia i tuoi sformatini, belli da vedere e sicuramente gustosi e sfiziosi da mangiare.

giusy loporcaro ha detto...

E' ora di pranzo e come sempre i tuoi manicaretti mi fanno un bel languorino allo stomaco!!! che bontà questi sformatini!

Maria La Torre ha detto...

Questi sformatini sono davvero carini e molto deliziosi complimenti.

alessia cipolla ha detto...

belli a vedersi e immagino tanto buoni a mangiarsi!sei stata bravissima!

Anna Cascino ha detto...

Sono deliziosi e soprattutto ricchi ottimi anche come secondo piatto con qualche insalitina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...